Categorie
Stats & Facts

Stats & Facts 2

Stats & Facts è la rubrica più curiosa sui maggiori campionati europei.

Avvertenza prima di leggere: non potrai fare più a meno di Stats & Facts.

Stats & Facts: Premier League

Signori, Edinson Cavani. Entra e stravolge il Manchester United, che rimonta due goal e vince contro il Southampton. Per l’uruguaiano doppietta+assist: l’ultimo calciatore dei Red Devils uscito dalla panchina ad aver contribuito ad almeno 3 goal in una partita di Premier è stato Ole Gunnar Solskjaer, suo attuale allenatore, nel ’99 contro il Nottingham Forest (poker di goal).

Jan Bednarek, il “bacio della morte”. Ogni volta che il difensore polacco segna, il Southampton perde sempre per 3-2. Era già successo con Chelsea e Wolverhampton. E pensare che i Saints stavano 2-0 a fine primo tempo…

Édouard Mendy è il portiere che il Chelsea aveva bisogno. Altro che Kepa. 6 gare giocate, 5 clean sheets e 89% di salvataggi in porta. Il suo Chelsea impatta però un pareggio a reti inviolate contro il Tottenham, miglior difesa del campionato con soli 9 goal subiti.

“Grande” match di Neal Maupay, attaccante francese del Brighton. Al 20′ sbaglia un rigore, cinque minuti più tardi deve uscire dal campo per infortunio. Una cosa così (combo rigore sbagliato+sostituzione entro il primo tempo) era successa a Bergkamp dell’Arsenal nel 1998 contro il Derby County.

La VAR annulla prima due goal a Salah e Mané, poi concede il rigore del pareggio al Brighton al 93′. Il Liverpool recrimina, ma è già al 5° rigore concesso in stagione.

Dopo 4 goal in Nations League, 3 in Champions League e 2 in Carabao Cup, arriva il primo goal in Premier League per Ferrán Torres con il Manchester City.

L’Arsenal non ha proprio intenzione di risalire la china. Un anno fa Unai Emery veniva esonerato, con i Gunners quinti in classifica. Adesso, con Arteta in panchina, hanno solo 13 punti in 10 gare e sono 14esimi.

Il Wolverhampton, che ha espugnato l’Emirates, sorride a metà, visto l’infortunio al cranio di Raul Jiménez. I “Lupi” hanno ben 17 punti in classifica. Un inizio così buono non si vedeva dalla stagione 79/80, anche se allora la vittoria valeva 2 punti.

Sorpresa di inizio stagione. Nel “monday night” il West Ham supera 2-1 l’Aston Villa con un super Bowen (un goal e un assist a Ogbonna). Gli Hammers non vincevano tre gare consecutive in campionato dal maggio 2019. La squadra di Moyes adesso è quinta in classifica, tra lo stupore di tutti.

Giocatori interessanti. Matheus Pereira, 24enne brasiliano ex Sporting Lisbona, Chaves e Norimberga. L’ala del West Bromwich ha effettuato 9 passaggi chiave contro lo Sheffield, finora un record in questa stagione di PL.

Il Newcastle, nei primi 87′ di gioco contro il Crystal Palace, ha cercato di segnare in tutti modi, andando al tiro per 11 volte, ma senza riuscirci. Poi Callum Wilson e Joelinton segnano al 12° e 13° tentativo, a distanza di neanche 100 secondi l’uno dall’altro.

Stats & Facts: Liga

Goal spettacolare, omaggio da brividi, e statistica imponente. Nelle ultime 27 gare in cui il Barcellona ha segnato almeno un 4 goal, c’è stato sempre lo zampino di Messi, o con un goal (50) o un assist (19).

Muri in porta. Quale miglior modo di festeggiare la 200esima in Liga per Jan Oblak se non con un clean sheet? Contro il Valencia è vittoria per 0-1: 200 partite, 112 reti inviolate.

Il Real Madrid ha concesso cinque rigori (tutti realizzati) nelle ultime tre partite. Nella sconfitta contro l’Alaves, è Lucas Perez a punire inizialmente i Blancos.

Attaccanti sottovalutati. In un Siviglia partito un po’ a rilento, in attacco il faro per adesso è Youssef En-Nesyri. Il marocchino ex Leganes ha segnato cinque goal nelle ultime sei partite totali del Siviglia. In Liga è già a quota quattro reti, lo stesso bottino della scorsa stagione in 18 presenze (era arrivato nel mercato invernale).

50° goal in Liga, con 12 rigori su 12 segnati. Mikel Oyarzabal sta diventando il leader in attacco della Real Sociedad, ed è solamente un classe 1997.

Yoshinori Muto, attuale giocatore dell’Eibar, è il primo giapponese a segnare almeno un goal in Bundesliga, Premier League e Liga.

Stats & Facts: Bundesliga

Il Bayern Monaco concede il terzo goal d’apertura consecutivo agli avversari. Dopo Reus (Borussia Dortmund) ed Eggestein (Werder Brema), è arrivato il goal dell’iniziale svantaggio contro lo Stoccarda ad opera di Coulibaly. Nelle ultime tre partite sono arrivati comunque ben 7 punti.

Attaccanti sottovalutati. L’ariete olandese Wout Weghorst, ha segnato il 39° goal con il Wolfsburg, eguagliando il polacco Andrezj Juskowiak al quarto posto nella classifica dei marcatori “All time”. Dal suo esordio in Bundesliga, nel 2018, solo Lewandowski e Werner hanno segnato più di lui.

Nelle ultime cinque partite con l’Union Berlino, il 32enne Max Kruse ha totalizzato 5 goal e 5 assist. Grande impatto per l’attaccante dopo l’esperienza al Fenerbahce.

Lo Schalke 04 perde 4-1 contro il Gladbach e arriva a 25 partite consecutive senza vittorie in Bundesliga. L’ultima vittoria risale proprio contro il Borussia Moenchengladbach del 17 gennaio scorso.

Stats & Facts: Ligue 1

Nelle ultime tre partite contro Rennes, Monaco e Bordeaux, la difesa del PSG ha subito più di 15 tiri a partita. Non ha migliorato le cose di certo l’esordio del classe 2002 Timothée Pembele, autore di un autogol per il vantaggio iniziale dei “girondini”. La partita è poi finita 2-2.

Florian Thauvin è nella storia dell’Olympique Marsiglia. Con 72 goal, l’ultimo realizzato al Nantes, diventa attualmente il miglior marcatore dell’OM nel 21°secolo, superando le 71 reti di Mamadou Niang tra il 2005 e il 2010.

Lilla, Lione, Monaco e Montpellier a (le ultime tre con una vittoria nelle ultima giornata) a quota 23 punti. È il quartetto che sta a sole due lunghezza di distanza dal PSG primo. Occhio al Marsiglia a 21 punti, ma con due gare in meno. Che quest’anno ci sia un campionato equilibrato in Francia?

Stats & Facts: Eredivisie

L’Ajax ha segnato almeno cinque goal nelle ultime sei partite, ad esclusione dello 0-3 contro L’Utrecht. 36 goal in totale, per una media di 6 goal a partita nelle ultime sei.

Se non è Hank, è Joey. 11 goal su 18 dell’Heerenveen sono stati segnati da un Veerman (non sono parenti). Henk, attaccante, ne ha segnato 8, Joey 3, tra cui l’ultimo al Den Haag.

Teun Koopmeiners sempre più cecchino dal dischetto. Il 22enne segna il suo 15° rigore per l’AZ Alkmaar in Eredivisie, collocandosi al terzo posto nella classifica dei calciatori con più rigori segnati nella storia dell’AZ.

Stats & Facts: Primeira Liga

Potrebbe essere finalmente l’anno dello Sporting Lisbona. Vittoria anche contro il Moreirense (doppietta del solito Pedro Gonçalves), e primo posto confermato. 22 punti, 21 goal fatti e solo 5 subiti in 8 partite di possono far sperare bene alla squadra di Ferro.

Ottima partita per il portiere russo Stanislav Kritsyuk contro il Boavista. 44 tocchi del pallone, 6 salvataggi (2 all’interno dell’area di rigore) 8 lanci riusciti su 12, e un clean sheet meritato per l’estremo difensore del Belenenses.

Il Benfica batte 1-2 il Maritimo con una percentuale di possesso palla pari al 73%. È la loro percentuale più alta dalla partita a marzo contro il Moreirense.


Il meglio del calcio internazionale su Sottoporta: Mohammed Kudus, classe e potenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: