Categorie
Europa

Il primo trofeo non si scorda mai

Dopo quanto tempo gli attuali migliori allenatori del mondo hanno vinto il loro primo trofeo? Andiamo a scoprirlo.

Il 29 agosto 2020 Mikel Arteta e l’Arsenal si sono aggiudicati il loro secondo trofeo nazionale nel giro di poche settimane. Grazie alla vittoria in Community Shield ai rigori contro il Liverpool, lo spagnolo ex collaboratore di Pep Guardiola al Manchester City, aggiunge subito un’altra coppa al suo palmares, dopo l’FA Cup 19/20 vinta ad inizio agosto.

arteta fa cup 2020
Mikel Arteta festeggia il secondo titolo della sua carriera da allenatore (fonte: Twitter B/R Football)

La Supercoppa inglese dunque viene vinta dopo 251 giorni dalla presa in carica da allenatore. Un bis rapidissimo. Arteta aveva vinto la più antica competizione calcistica ufficiale al mondo dopo soli 223 giorni sulla panchina dei Gunners. Fortuna, abilità e destino. Bello festeggiare più volte, ma il primo trofeo non si scorda mai. Per Mikel, come detto, è stata l’FA Cup, ma per gli altri attuali allenatori più importanti?

Guardiola, Zidane, Mourinho

Il mentore di Arteta, Pep Guardiola, dopo aver diretto il Barcellona B, l’8 maggio 2008 venne nominato nuovo allenatore della prima squadra. Il 1° luglio cominciò la stagione dei record dei catalani. Al 316° giorno Pep vinse il suo primo trofeo in panchina, ovvero la Copa del Rey. Il 13 maggio 2009, Messi e compagni strapazzarono l’Athletic Bilbao per 4-1, mettendo il primo tassello importante per la conquista del Triplete.

Zinedine Zidane fece tanta gavetta come vice-allenatore con il Real Madrid e il Real Madrid Castilla. Il francese cominciò in panchina da solista proprio con quest’ultimi il 26 agosto 2014. Il 4 gennaio 2016 finì la sua avventura con la seconda squadra dei Blancos. Ma solo perché fu assunto da Florentino Pérez come nuovo allenatore della prima squadra.

zidane champions san siro 2016
Zizou e la Champions 2016 vinta a San Siro (fonte: Twitter Champions League)

Tra lo scetticismo generale, Zizou conquistò il 28 maggio 2016 la prima delle tre Champions League consecutive dei Blancos, vincendo il derby madridista in finale, a Milano. A 641 giorni dall’esordio con il Castilla. 145 giorni dopo che prese il posto dell’esonerato Rafael Benítez, che per la cronaca vinse il suo primo trofeo da allenatore (La Liga con il Valencia nel 2001/2002) dopo circa 3000 giorni dall’esordio assoluto, anche questa volta avvenuto con il Real Madrid B.

José Mourinho cominciò seriamente il suo percorso da tecnico agendo da vice dapprima al Porto e poi al Barcellona di Bobby Robson. Nel settembre 2000 firmò con il Benfica, rimpiazzando l’esonerato Jupp Heynckes. A inizio dicembre però, dopo sole nove partite di campionato, si dimise per via di alcuni contrasti al cambio di presidenza del club. Ripartì così bene dall’União Leiria che il Porto lo ingaggiò quasi a metà stagione. Il 24 gennaio 2002 prese il posto di Machado e concluse il campionato al terzo posto. È nella stagione 2002/2003 che il mito dello Special One cominciò a prendere forma con la conquista del mini-triplete.

Campionato, coppa e Coppa UEFA, sollevata al cielo il 21 maggio 2003, in seguito al 3-2 rifilato al Celtic Glasgow, a 483 giorni da quando il presidente Pinto Da Costa gli affidò la panchina dei Dragões.

Simeone, Klopp, Flick

Il “CholoSimeone esordì in panchina con il Racing Club. Passato qualche mese, sposò la causa Estudiantes de La Plata, rimpiazzando il 18 maggio 2006 una leggenda argentina come Burruchaga. Diego Pablo inanellò una serie record di 10 vittorie consecutive, compreso un 7-0 nel derby contro il Gimnasia La Plata. Veron e co. recuperarono 4 punti nelle ultime due giornate di campionato Apertura al Boca Juniors. Arrivarono primi a pari punti in classifica proprio insieme agli xeneizes, e ci fu bisogno di uno spareggio. Il 13 dicembre 2006, Sosa e Mariano Pavone ribaltarono l’iniziale svantaggio di Martin Palermo e assicurarono il primo titolo al Cholo dopo 297 giorni dall’esordio assoluto in panchina, 209 da quando iniziò il suo rapporto con Los Pincharratas.

Jürgen Klopp firmò il suo contatto con il Borussia Dortmund il 1º luglio 2008. Solamente 22 giorni dopo vinse un edizione della Supercoppa tedesca, ma non in maniera ufficiale (cose tedesche…) contro il Bayern Monaco. Il primo titolo vero con i gialloneri avviene il 30 aprile 2011, con la vittoria contro il Norimberga.

klopp scudetto borussia dortmund
“Kloppo” e il Meisterschale (fonte: dfb.de)

I goal di di Barrios e Lewandowski permisero alla banda di Klopp di festeggiare la Bundesliga con due turni di anticipo, 1033 giorni dopo l’inizio di una romantica storia d’amore.

Hans-Dieter Flick fu il vice di Joachim Löw nella nazionale tedesca, vincendo anche il Mondiale 2014. A inizio luglio 2019 fu nominato il vice di Niko Kovac al Bayern Monaco. Quando il tecnico croato venne mandato via, i bavaresi riposero tutte le loro speranze proprio in Flick. Dal 3 novembre 2019 al 16 giugno 2020, giorno della conquista della Bundesliga, passarono 226 giorni. Il Bayern poi aggiunse anche la Coppa di Germania e la Champions League, consentendo a Flick di fare Triplete in appena 296 giorni dalla messa in carica.


Su Sottoporta il meglio del calcio internazionale: Miura, il “matusalemme” del calcio

Di Cosimo Giordano

Opinionista sportivo nel tempo libero, founder di Sottoporta, amo la pizza e il calcio internazionale. Sono quel tipo che ogni tanto ripensa alla carriera di Pauleta e che va a curiosare sulle rose del campionato australiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: