Categorie
Francia

I migliori giovani della Ligue 1 19/20

La Ligue 1 è stato il primo dei top 5 campionati europei ad essere stato sospeso. Sottoporta ha raccolto i migliori giovani talenti in un 3-4-1-2 davvero pericoloso.

Portiere:Alban Lafont (Nantes), 1999

Dopo un anno altalenante con la maglia della Fiorentina in Serie A, nella scorsa stagione si è trasferito al Nantes in prestito secco. In una stagione negativa dei Canarini, lui è stata una delle poche sorprese positive: 29 gol subiti in 27 occasioni con tanto di doppia cifra nella voce clean sheet. Simbolo quindi, di una fiducia ritrovata anche sul rettangolo verde. Ad agosto rientrerà alla Fiorentina e vedremo se sarà solo di passaggio oppure si riprenderà il posto da titolare.

Lafont
Alban Lafont con la maglia del Nantes (Fonte: transfermarkt.it)

Difesa

Difensore Centrale: Duje Ćaleta-Car (Olympique Marsiglia), 1996

Nazionale croato ma affermato in Austria, Caleta-Car è da due anni il perno del reparto arretrato del Marsiglia. Difensore centrale alto e roccioso, fa del gioco aereo uno dei suoi punti di forza oltre ad un destro delicatissimo: da lui infatti, partono le manovre dell’OM. Oltre ad essere leader tecnico, è anche uno dei leader di un gruppo arrivato alle spalle dei soli campioni del PSG.

Difensore Centrale: Gabriel Magalhães (Lille), 1997

Prelevato dall’Avai nel lontano 2017, dopo diversi prestiti è riuscito ad imporsi nella squadra che detiene il suo cartellino. Gabriel è un difensore moderno: i 190 centimetri d’altezza fanno di lui un giocatore molto pericoloso sui calci da fermo, oltre ad essere un cliente scomodo negli uno contro uno. A ciò si aggiunge la sua abilità nell’impostare l’azione dal basso, utilizzando molto spesso il lancio lungo verso la punta. A fine stagione può esserci una separazione, visto il grande interesse di Napoli ed Everton, pronte ad offrire 35 milioni euro al Lille.

Difensore Centrale: William Saliba (Saint Etienne), 2001

Dall’estate scorsa è un giocatore dell’Arsenal, che ha sborsato 30 milioni al Saint-Etienne per assicurarsi uno dei candidati al Golden Boy 2020. In questa stagione ha trovato poco spazio a causa di diversi infortuni. Nelle poche apparizioni in Ligue1, l’allenatore Claude Puel è rimasto molto soddisfatto da questo ragazzo, e secondo lui è pronto per il grande salto in Premier League. Per le sue caratteristiche ricorda molto Varane.

Centrocampo

Esterno Destro: Zeki Celik (Lille), 1997

E’ un giocatore estremamente duttile, fa della velocità e dei cross i suoi punti di forza, oltre ad avere un buon tiro dalla distanza e un’ottima tenuta atletica. È un giocatore dal grande spirito di adattamento, visto che in pochi anni è passato dal calciare sui campi delle divisioni minori turche al massimo campionato francese. Non male per un giocatore che ha solo 23 anni ed ha ancora grandi margini di miglioramento.

Centrocampista Centrale: Houssem Aouar (Olympique Lione), 1998

Nonostante i suoi 22 anni, ha già collezionato più di 100 presenze con la squadra della sua città. Il franco-algerino è uno dei migliori talenti nel panorama locale: centrocampista poliedrico, ha deciso la sfida dall’andata degli ottavi di Champions League contro la Juventus, servendo un assist a Tousart. E proprio la Vecchia Signora sembra interessata al giocatore, visto che l’ OL non si è qualificato per le coppe europee e avrà quindi bisogno di cedere qualcuno dei suoi pezzi pregiati.

Centrocampista Centrale: Eduardo Camavinga (Rennes), 2002

Il primo 2002 ad esordire nei principali campionati europei, nonché il più giovane esordiente della storia del Rennes. Centrocampista longilineo e versatile, può giocare sia da mezz’ala che da regista. Giocatore estremamente dinamico e dalla grande visione di gioco, frequentemente si concede degli strappi in velocità, che molto spesso portano al gol o a fornire un assist ai suoi compagni. Blindato dai rossoneri fino al 2022, il suo valore si aggira sui 100 milioni di euro. Una cifra che il Real Madrid sembra pronto a sborsare per uno dei migliori talenti della Ligue1.

Esterno Sinistro: Domagoj Bradaric (Lille), 1999

Cresciuto nel florido vivaio dell’Hajduk Spalato, è stato acquistato la scorsa estate dal Lille per poco più di 6 milioni di euro. Terzino sinistro ma all’occorrenza anche esterno di centrocampo, è eccellente in fase di copertura. Deve migliorare qualcosa sui duelli aerei.

Attacco

Trequartista: Adam Ounas (Nizza), 1996

Arrivato in questa stagione in prestito con diritto di riscatto fissato a 25 milioni dal Napoli, l’algerino è stato autore di una buonissima stagione. Quasi imprescindibile nello scacchiere di Vieira, ha totalizzato 19 presenze in Ligue1 condite da 4 gol e altrettanti assist. Ha delle potenzialità che non sono state espresse al massimo in Italia. A causa della crisi Covid, il Nizza non riscatterà la giovane ala destra e rientrerà a Napoli. Vedremo se sarà solo di passaggio o rientrerà nei piani della società

Attaccante: Victor Osimhen (Lille), 1998

Dopo esser stato scartato dal Wolfsburg nel 2018, ha stregato l’Europa a suon di gol. Prima i 20 goal stagionali in Belgio con lo Charleroi. poi i 13 gol con il Lille e il terzo posto nella classifica cannonieri della Ligue1. Seppur sia alto 186 centimetri, è abilissimo sui colpi di testa, è agilissimo nello stretto e tremendamente veloce. Il suo valore si aggira sugli 80 milioni di euro e ricordiamo che ha solo 21 anni. Sarà lui il nuovo Drogba?

Attaccante: Kasper Dolberg (Nizza), 1997

A differenza di Osimhen, il danese è un attaccante molto più abile nella finalizzazione. Anni fa era considerato la prossima grande stella dell‘Ajax, ma qualche infortunio di troppo ha condizionato la sua crescita. Da questa stagione è in Costa Azzurra, dove ha siglato 11 reti in 23 gare. Da segnalare la sua doppietta all’ultima partita giocata contro il Monaco, fondamentale per la qualificazione alla prossima Europa League del suo Nizza. La sua avventura però, non era iniziata benissimo, visto che aveva subito un furto di orologio da un collega delle giovanili, che alla fine è stato licenziato.


Il meglio sul calcio internazionale: Bielsa: “Newell’s Carajo!!!”

Fonte Copertina: Francesco Romeo

Di Francesco Romeo

Napoletano, classe 2002. Studente di Scienze della Comunicazione e nel tempo libero parlo di sport, vista la mia incapacità a praticarli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: