Categorie
Germania

Ultimi verdetti in Zweite Bundesliga

L’ultima giornata di un’elettrizzante Zweite Bundesliga ha regalato tante sorprese, sia nella lotta promozione sia nelle zone basse della classifica.

Déjà vu. Il termine più adatto per descrivere la seconda stagione in Serie B dell’Amburgo. Dopo il quarto posto nella scorsa campagna, le cose non sono cambiate in Bassa Sassonia, nonostante una vera e propria rivoluzione. Lo smantellamento dell’orologio al Volksparkstadion, che segnava il tempo trascorso nella massima serie tedesca, è stato un segnale forte. Il cambio di guida tecnica in estate, con l’arrivo dell’ex Borussia Mönchengladbach Dieter Hecking in sostituzione di Hannes Wolf, non è servito nemmeno a centrare i play-off.

Neanche i 9 goal in 14 partite di Joel Pohjanpalo, preso in prestito dal Leverkusen a gennaio, hanno potuto evitare una disfatta che in pochi si sarebbero aspettati. Il quarto posto finale è arrivato dopo due sconfitte consecutive: prima contro l’Heidenheim per 2-1 e poi contro il modesto Sandhausen per 5-1. Un suicidio per gli anseatici, che non riescono, per il secondo anno consecutivo, ad uscire dall’inferno della Zweite Bundesliga.

amburgo Zweite Bundesliga
Dieter Hecking,l’autore del secondo suicidio dell’ Amburgo (Fonte:Sportbuzzer)

Sarà l’Heidenheim a giocarsi lo spareggio promozione contro il Werder Brema, arrivato miracolosamente al sedicesimo posto in Bundesliga. La banda di Frank Schmidt, nonostante la sconfitta all’ultima giornata, contro un’Arminia Bielefeld già promosso ma in stato di grazia, rimane un punto sopra l’Amburgo. Tutte le speranze adesso sono riposte sul bomber Tim Kleindienst, autore di 14 gol in campionato e vero trascinatore della squadra.

Tim Kleindienst Zweite Bundesliga
Tim Kleindienst, il trascinatore dell’ Heindenheim (Fonte:transfermarkt.de)

Aria di festa alla Mercedes-Benz Arena per il ritorno dello Stoccarda in massima serie. I Die Schwaben, guidati dall italo-americano Pellegrino Matarazzo, arrivato nel girone di ritorno al posto di Tim Walter, ha ridato fame di vittoria alla squadra. L’esplosione dell’ argentino Nico Gonzalez, unita all’esperienza di Hamadi Al Ghaddioui, autore di 8 gol, e alla freschezza del giovane congolese Wamangituka, hanno permesso allo Stoccarda di ritornare in Bundes dopo una sola stagione. Si ritira dal calcio giocato Mario Gomez, che dopo aver aiutato la squadra a risalire con 7 goal, ha detto basta. Ultima giornata non positiva anche per lo Stoccarda però, dato che perdono 1-3 in casa contro il Darmstadt, quinto nella classifica finale.

Zweite Bundesliga
Nico Gonzalez, l’arma in più dello Stoccarda(Fonte: ecodisavona.it)

Nel centro gruppo, si sottolinea il sorpasso dell’Hannover ai danni del Bochum, dopo la vittoria per 2-0. Quest’ultimo sarà anche superato dall’Aue corsaro a Ratisbona.

Nelle zone basse della classifica, il Wiesbaden già retrocesso fa una cinquina ai danni dell’anonimo Sankt Pauli, che avrà però un altro anno di Hamburg Derby. L’altra retrocessa, la Dynamo Dresda, pareggia contro la sorpresa Osnabruck arrivata al tredicesimo posto.

Il rischio della doppia retrocessione si abbatte sul Max-Morlock-Stadion, dove il Norimberga dovrà affrontare lo spatreggio contro terza classificata della Dritte Liga. La squadra nove volte campione di Germania ha pareggiato a Kiel, mentre i rivali del Karlsruher, vincendo per 2-1 contro il Greuther Fürth, ottenengono una salvezza insperata ai loro danni.

Zweite Bundesliga
La disperazione di Mathenia, il portiere del Norimberga (Fonte: Bild.de)

Per quanto riguarda la classifica marcatori, ha dominato Fabian Klos della capolista Arminia Bielefeld, autore di ben 21 goal. Seguono Schaffler del Wehen a 19, Hofmann del Karlsruher a 17, Dursun del Darmstadt a 16, Ducksch dell’Hannover a 15 e poi tutti gli altri

Questi sono i verdetti di un’affascinante Zweite Bundesliga, in attesa degli spareggi promozione e retrocessione, per scoprire poi le partecipanti della prossima stagione. Auf Wiedersehen!


Rimani aggiornato su tutte le news di Sottoporta

Fonte copertina: Wikipedia

Di Francesco Romeo

Napoletano, classe 2002. Studente di Scienze della Comunicazione e nel tempo libero parlo di sport, vista la mia incapacità a praticarli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: