Categorie
Attenzione a...

Attenzione a… Eduardo Quaresma

L’Academia dello Sporting Lisbona, storicamente, è sempre stata esperta nel forgiare giocatori di caratura mondiale. Da Figo a Cristiano Ronaldo, passando per Nani e Quaresma. L’ennesimo diamante estratto dalla miniera bianco verde, porta il nome di Eduardo Quaresma, difensore centrale portoghese classe 2002

Non è una questione di “Trivele”

Niente “Trivele”, non fatevi ingannare dal cognome. Eduardo Quaresma è uno dei centrali difensivi più promettenti di tutto il panorama calcistico europeo. Solo 18 anni, ma nel curriculum già alcune partite in prima squadra con cui ha esordito in Liga Nos lo scorso Giugno. La porta del professionismo è stata aperta, ora l’obbiettivo è la ribalta nei palcoscenici più importanti del Vecchio Continente.

eduardo quaresma
Eduardo Quaresma in azione

Quaresma è nato il 2 Marzo 2002 a Barreiro, nel distretto di Setubal, pochi chilometri ad est di Lisbona. Il calcio è entrato a far parte della sua vita fin da subito. A soli 3 anni, infatti, venne aggregato alla squadra locale, il Fabril Barreiro, spinto dalla grande passione del padre per il futebol. A 9 era da ogni punto di vista una spanna sopra ai pari età. I dirigenti dello Sporting Lisbona, stupiti dalle qualità del ragazzino, non esitarono un attimo a portarlo nella capitale portoghese per indossare la divisa a strisce orizzontali bianco verdi.

Caratteristiche tecniche

“Piacere Eduardo, per gli amici ‘Speed Wall‘”.

Per la velocità in progressione i compagni di squadra hanno coniato questo soprannome, due parole che si coniugano alla perfezione con il suo stile di gioco: rapido e invalicabile. Eduardo Quaresma è un difensore centrale ambidestro, dotato di una corporatura importante per la giovane età grazie ai 185 centimetri di altezza che lo rendono a tratti impeccabile negli anticipi e nel gioco aereo.

eduardo quaresma
Eduardo Quaresma in un’amichevole tra Portogallo e USA U-17

Le sue qualità sono ben ponderate tra la tecnica e la caratura morale. È un leader nato, elemento che lo ha portato quasi sempre ad indossare la fascia al braccio sia nelle categorie under dello Sporting, sia nelle rappresentative nazionali con il Portogallo. Eccelle dal punto di vista della visione di gioco, nel fraseggio corto e nei passaggi lunghi dalle retrovie, un aspetto, quello della tecnica di base, che spesso lo ha visto giocare anche come mediano davanti alla difesa.

Futuro bianco verde

eduardo quaresma
Lo aspetta un futuro importante, se vorrà

Non è un caso che Eduardo Quaresma abbia già attirato molti riflettori dai più grandi club d’Europa. Manchester United, Chelsea, Liverpool, Bayern Monaco e Atlético Madrid monitorano da lontano la situazione del talento lusitano. In Italia il Milan nelle prime settimane di Luglio cercò un contatto diretto con la dirigenza portoghese, raccogliendo un secco “no” per un’eventuale offerta. Con il sopra citato esordio in prima squadra pochi mesi fa, lo Sporting ha deciso di fargli rinnovare il contratto fino al 2025 con una clausola rescissoria da 45 milioni di euro. In questo momento non se ne parla di un possibile addio, ma il futuro ha in serbo grandi progetti per “Speed Wall”. Dalla prossima stagione, occhi aperti. Attenzione a Eduardo Quaresma, difensore centrale portoghese classe 2002. 


Su Sottoporta il meglio del calcio internazionale: Il Barcellona cambiò il mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *